Descrizione

STEP UP proporrà un nuovo modo per rafforzare la motivazione delle donne migranti a partecipare alle possibilità di miglioramento delle competenze, utilizzando la mentalità imprenditoriale e le capacità di sostenibilità come un modo innovativo per l’identificazione e lo screening delle competenze.

Lo sviluppo delle competenze dei migranti e il riconoscimento delle loro qualifiche è un processo complicato e costoso. Richiede anche la capacità di navigare nel sistema e comprendere la formazione appropriata da seguire. Inoltre, le esigenze del mercato del lavoro in rapida evoluzione e, in ultima analisi, la crisi del COVID-19 hanno avuto un impatto sostanziale sul mercato del lavoro dell’UE, con molti lavoratori che hanno perso il lavoro o sono stati inseriti in regimi di lavoro a breve termine . La nuova piattaforma Europass, lanciata a luglio 2020 nel contesto dell’Agenda Aggiornata delle competenze, e lo strumento del profilo delle competenze dell’UE per i cittadini di paesi terzi vanno in questa direzione, fornendo sostegno ai migranti per “mostrare le proprie competenze e qualifiche e facilitarne il riconoscimento attraverso una migliore informazione.

InstagramLinkedinSito web

I partner hanno deciso di lavorare insieme per consentire ai loro educatori di trarre vantaggio da questo nuovo strumento e insieme creare una nuova opportunità per affrontare la mancanza di un programma di apprendimento completo rivolto specificamente alle donne migranti, offrendo loro la possibilità di migliorare le competenze chiave e di occupabilità che di solito non vengono loro insegnate, se non in corsi diversi e mai per un approccio complessivo di sviluppo personale.

 

Il progetto STEP UP mira a offrire alle donne migranti l’opportunità di accrescere gradualmente un’ampia gamma di competenze (capacità di occupabilità, competenze trasversali, capacità comunicative, lavoro in team, fiducia, capacità di innovazione, pensiero sostenibile), aumentando la loro consapevolezza sull’importanza delle possibilità di apprendimento permanente. Le donne che partecipano al programma di sviluppo STEP UP riceveranno un supporto su misura in base alle loro esigenze specifiche, garantendo un supporto continuo da parte del personale formato con il giusto insieme di competenze.

 

L’effetto dell’istruzione nel ridurre il divario di genere non ha la stessa entità per tutti: è il più grande per i nativi e il più piccolo per i migranti nati fuori dall’UE. Secondo l’OCSE, nell’Unione europea, il 26% delle donne migranti svolge lavori poco qualificati (2020). Nonostante abbiano una quota di istruzione terziaria simile a quella delle donne autoctone e degli uomini migranti, le donne nate al di fuori dell’UE hanno maggiori probabilità di essere sovraqualificate per il loro lavoro e meno probabilità di avere un’occupazione (Commissione europea, 2018 ). Questi lavori, inoltre, sono generalmente molto precari, insicuri ed informali. Questa condizione, unita agli obblighi familiari, all’assistenza all’infanzia, alla mancanza di reti professionali, alla conoscenza insufficiente della lingua e del contesto del paese ospitante, porta molte donne migranti a essere spesso impiegate in lavori di rango più basso, che in genere comportano compiti culturalmente svalutati (IOM , 2020:2).

Ciò indica che la condizione migratoria delle donne modella il rapporto tra genere e istruzione. Nel caso dei migranti nati al di fuori dell’UE, i risultati suggeriscono la necessità di ulteriori sforzi per facilitare la trasferibilità delle loro qualifiche.

Il progetto contribuisce direttamente a offrire un nuovo modo per rafforzare la motivazione delle donne migranti a partecipare a possibilità di miglioramento delle competenze, utilizzando la mentalità imprenditoriale e le capacità di sostenibilità come un modo innovativo per l’identificazione e lo screening delle competenze. L’obiettivo principale del progetto è sviluppare e testare un programma di apprendimento all-in-one per aiutare le donne migranti a rafforzare le loro capacità di occupabilità, favorendo la loro consapevolezza sull’importanza delle possibilità di riqualificazione, facendo un ulteriore passo avanti verso le competenze e il riconoscimento della qualifica .

 

Con la presente proposta, i partner mirano a

  • Aumentare la disponibilità degli educatori degli adulti a lavorare con le donne migranti ed a comprenderne le barriere e le esigenze specifiche
  • Definire nuovi modi per aiutare le donne migranti a mostrare le proprie capacità e mirare a una migliore qualificazione o posizione lavorativa
  • Offrire una solida possibilità di apprendimento di qualità per promuovere le competenze delle donne, rendendole più competitive sul mercato del lavoro attuale
  • Offrire un nuovo modo di valutare le competenze utilizzando quadri a livello dell’UE e ampiamente riconosciuti per offrire competenze in un modo che sia facile da valutare e osservare
  • Aumentare la capacità dei partner di affrontare alcune delle barriere che ancora impediscono alle donne migranti di accedere alle possibilità di riqualificazione/istruzione
  • Allargare l’offerta di apprendimento permanente dei partner preparando il programma STEP UP e la valutazione delle competenze
  • Aumentare la capacità degli educatori di fondere elementi di istruzione sia formale che non formale per offrire un approccio più flessibile e su misura alle donne migranti in particolare,

 

L’ obiettivo generale del progetto, è legato anche all’obiettivo della politica ET 2020 di “Promuovere l’equità, la coesione sociale e la cittadinanza attiva – i partecipanti al progetto prenderanno parte alle attività del programma che affrontano il loro sviluppo personale, concentrandosi in particolare sulla costruzione del loro fiducia in se stessi, miglioramento dell’atteggiamento e del comportamento e potenziamento delle abilità di base come comunicazione, lavoro in team, ma anche alfabetizzazione ICT e capacità di problem solving. Il progetto dovrebbe avere diversi elementi chiave per la futura cooperazione considerata una priorità di tutte le organizzazioni partecipanti e dell’Unione Europea.

DISCLAIMER – Il sostegno della Commissione europea alla produzione di questa pubblicazione non costituisce un’approvazione del contenuto, che riflette esclusivamente il punto di vista degli autori, e la Commissione non può essere ritenuta responsabile per l’uso che può essere fatto delle informazioni ivi contenute.

Shape to your ideas